7 piccole regole per un makeup perfetto

Una mini guida su come realizzare un make up perfetto, consigli sulla scelta del cosmetico adatto e a come applicarlo per valorizzare al meglio la nostra bellezza.

Per fare un buon makeup si devono seguire alcune regole che ci permetteranno di evitare un brutto effetto maschera sul nostro viso.
Non tutte siamo dotate di abilità d’artista, per dare sfogo alla fantasia per realizzare makeup da sogno; spesso ci si limita a piccoli ombreggiamenti sulle palpebre e una bella passata di mascara.

I Segreti per un make up perfetto

Anche per le più esperte, però, le regole del makeup esistono e vanno rispettate, così da evitare di commettere errori che potrebbero farci somigliare a dei clown.

Le 7 regole

Ecco una mini guida che ci svelerà, passo passo, i segreti per un make-up perfetto, a cominciare dallo smokey eye.

Regola 1: non avere fretta!

Iniziate con una buona pulizia del viso, tonificate e idratate per bene la pelle, sopratutto se desiderate che il trucco duri a lungo.

Regola 2: lo specchio

Guardatevi allo specchio, studiate bene i vostri lineamenti, il colorito e scegliete i cosmetici che possono dare armonia al vostro viso, rispetto agli occhi e ai capelli.
In generale, le linee neutre vanno sempre bene, il beige, il marrone, il grigio.

Regola 3: primer e fondotinta

Dopo aver spalmato sul viso una crema idratante, applicate un buon primer, scegliendone uno adatto alle vostre esigenze.
Per aiutarvi nella scelta potete consultare il mio articolo, in cui descrivo i vari tipi di primer e le loro caratteristiche.
Poi passate al fondotinta: quelli chiari “ingrassano“, mentre quelli scuri “snelliscono“.

In effetti, quello che una donna chiede al trucco è di essere omogeneo, senza imperfezioni, che renda la pelle perfettamente vellutata.
Per questo è molto importante la scelta della tonalità giusta; quando acquistate il fondotinta, non provatelo sul dorso della mano o sul polso, ma sul viso, tra il collo e la linea della mascella: il fondotinta deve fondersi con il colorito della pelle, illuminando il viso, esaltandone la carnagione e deve essere uniforme, senza stacchi di colore.

Se il fondotinta è impercettibile, avete trovato la tonalità giusta, altrimenti, per capire qual è il vostro sottotono, guardate le vene interne del vostro polso: osservatele alla luce naturale (mai artificiale), se hanno un colore blu/azzurro il vostro sottotono è rosa; se il colore delle vene tende al verde il vostro sottotono è giallo.

Regola 4: Cipria

Passiamo alla cipria, cosmetico indispensabile per fissare il trucco e dare al viso un aspetto vellutato.
Per quanto riguarda la tonalità valgono le stesse regole del fondotinta, sopra citate: ricordate che una cipria troppo chiara rende il viso troppo pallido, mentre quella troppo scura lo invecchia.

Scegliete una tonalità il più possibile vicina al vostro incarnato, al massimo una tonalità più chiara, che non sia in contrasto con il fondotinta.
Le ciprie possono essere compatte, per pelli grasse e miste, coprenti e le ciprie in polvere, meno coprenti, tendenti al trasparente.

  • La cipria compatta va tamponata con la spugnetta e stesa sul viso con movimenti circolari, dall’alto verso il basso, dall’interno del viso verso l’esterno.
  • Le ciprie in polvere danno un aspetto setoso alla pelle, con un risultato molto naturale; sono indicate per tutti i tipi di pelle (anche quelle secche non si disidratano) e vanno applicate con un piumino morbido o un pennello.

Alla fine, spruzzate sul viso dell’acqua termale a una distanza di circa 30 cm.

Regola 5: il fard giusto.

Come scegliere il fard o blush in base al colore della pelle

Usateli sempre, senza esagerare, basta una passata molto leggera; anche per la scelta del fard è importante scoprire la giusta tonalità, in armonia con il proprio incarnato:

Pelle chiarissima

Se avete la pelle chiarissima, lattea, scegliete un colorito delicato, come il rosa antico o il rosa chiaro; se avete la pelle chiara, le tonalità più adatte sono rosa chiaro, rosa pesca o rosa corallo, ma sempre nuances chiare e delicate.

Pelle di tonalità media

Se avete la pelle di tonalità media, il blush deve essere non troppo chiaro e neanche troppo scuro: un color pesca, un color albicocca o un rosa scuro andranno benissimo.

Pelle scura

Per la pelle scura, scegliete il blush nelle sfumature albicocca, mattone, beige o prugna che daranno intensità all’incarnato.

Pelle olivastra

Se la vostra pelle invece è olivastra le nuance mattone chiaro, bronzo e ambra renderanno il vostro viso molto sensuale

Regola 6: occhi e sguardo

Per quanto riguarda gli occhi bisogna sempre cercare di dare incisività allo sguardo, ravvivandolo e questo effetto si ottiene con il mascara, giusto un paio di passate, senza esagerare.

Se vi piacciono gli Smokey eyes, troverete utili le semplici istruzioni spiegate sopra, nel video della make up artist Clio.

Regola 7: labbra​ perfette

Infine passiamo a truccare le labbra: la bocca è una vera arma di seduzione, rivela il nostro carattere, cattura lo sguardo e per questo bisogna dedicarle tutta la nostra attenzione, usando prodotti emollienti e antirughe.

  1. Innanzitutto, come per il viso applicate un buon primer per labbra, coprendo macchie, discromie e i contorni della bocca che possono essere poco netti; poi applicate un velo di fondotinta e tamponate con una velina per togliere quello in eccesso.

Spolverate con un velo di cipria (se avete le labbra secche evitate quest’ultimo passaggio).

Con una matita per labbra, che deve essere di un colore il più possibile vicino a quello del rossetto (eventualmente una tonalità più scura, mai più chiara), tracciate il contorno labbra: cercate di seguire un contorno netto e simmetrico su tutta la bocca, non premete troppo sulla mina.

Infine, applicate il rossetto, coprendo tutte le labbra.

fonte: thinkdonna

Lascia un commento