Infusi freddi e acque detox aromatizzate: le bevande estive del benessere

Con il caldo la voglia di una bevanda dissetante sale alle stelle, ecco il via allora a infusi freddi, tisane drenanti, acque detox aromatizzate e integratori drenanti.

Con il caldo la voglia di una bevanda dissetante sale alle stelle, ecco il via allora agli infusi fredditisane drenantiacque detox aromatizzate e integratori drenanti. Attenzione però allo zucchero: in questo caso il rischio è che oltre alla colonnina di mercurio salga anche l’ago della bilancia. Meglio optare per una tisana fredda o un’acqua detox aromatizzata. In più, ironia della sorte, bere molto è uno degli alleati più preziosi per la prova costume ormai arrivata, quindi perchè non rendere il nostro bisogno di idratazione più gustoso?
In estate, l’acqua è un vero e proprio superfood a zero calorie. Idratarsi è importante per contrastare la naturale perdita di liquidi dovuta alle alte temperature e per combattere i danni che i raggi solari possono recare alla pelle. Un deficit di acqua nell’organismo può causare, infatti, la disidratazione dei tessuti, accelerare l’invecchiamento cutaneo e causare l’infiammazione della pelle. Bere di più, insieme ad una alimentazione sana e ricca di ortaggi aiuta a ridurre i gonfiori e la ritenzione idrica.

Il mondo delle acque detox aromatizzate, tisane e infusi freddi sta vivendo un periodo di auge. Se ne trovano di mix già pronti in negozi di prodotti naturali e supermercati, ma si possono realizzare anche a casa con pochi semplici ingredienti. Delicate e salutari, sono, assieme ai centrifugati, un’alternativa light a bevande gassate e prodotti zuccherati. Ultimamente poi si trovano in commercio anche borracce e bottiglie portatili con infusore annesso, per infusi freddi o acque aromatizzate da portare sempre con sé, in spiaggia come in ufficio o in palestra durante il workout.
Che differenza c’è tra acqua aromatizzata e infuso freddo?
L’acqua aromatizzata è un’acqua insaporita con erbe aromatiche e frutta. Di solito viene servita in grandi caraffe trasparenti da portare a tavola. E’ scenografica, perchè nelle caraffe si vedono galleggiare pezzettoni di frutta, aromi o spezie, creando anche un bell’effetto decorativo a tavola ma può essere anche detox.

Tisane fredde drenanti
La tisana fredda invece è come dice la parola stessa una tisana o un infuso raffreddati: l’esempio più semplice è il karladé freddo, il té freddo. In questo caso la sua realizzazione prevede due passaggi: prima si bolle l’acqua e si mette in infusione il mix di aromi prescelto e poi si fa raffreddare, prima a temperatura ambiente e poi in frigo per diverse ore, prima di servire in tavola.
Colorate, detox e light, sono delle alleate anche per chi ama decorare la tavola con semplicità.
Cosa è un’acqua detox?
Le acque detox sono protagoniste dell’estate (ma si possono bere tutto l’anno). Si tratta di acqua aromatizzata con ingredienti dalle proprietà depurative e drenanti, semplicissima da preparare anche a casa in pochi minuti. Ma il vero plus di queste acque è il loro gusto goloso, rinfrescante e senza zuccheri: un modo del tutto nuovo per depurarsi, sgonfiarsi e anche per risvegliare un metabolismo un po’ addormentato. In più è un ottimo modo per bere l’acqua durante la giornata.
Cosa c’è dentro un’acqua detox?
Ma cosa si intende per acqua detox? Si tratta di acqua minerale (anche del “rubinetto” se non eccessivamente calcarea) arricchita con frutta, verdura e spezie lasciate in infusione per alcune ore. Per preparare l’acqua detox è sufficiente decidere quali ingredienti utilizzare (a seconda dell’effetto che si desidera ottenere), e infilarli in un barattolo, in una bottiglia o in una caraffa insieme all’acqua. Il tutto va conservato in frigorifero, anche per gustarlo in freschezza. Considerando che l’infusione avviene senza sbucciare frutta e verdura (ma, ovviamente, sempre lavandola), il consiglio è di scegliere ortaggi e frutti non trattati. Questa accortezza vale soprattutto per gli agrumi, come i limoni: la scorza degli agrumi è ricchissima di proprietà benefiche ma è anche una delle parti più trattate chimicamente. L’acqua ideale per le preparazioni è quella oligominerale povera di sodio, per amplificare e agevolare gli effetti drenanti e detossinanti. Se si preferisce, si può utilizzare anche acqua frizzante: la bibita sarà ancora più stuzzicante.
I benefici dell’acqua detox
Il primo beneficio dell’acqua aromatizzata è legato proprio alla sua natura. Ovvero, alla stessa acqua. Già il fatto di bere di più, è un aiuto per bellezza e salute. Inoltre, i principi attivi veicolati dagli “aromi” (frutta, verdura, spezie) vengono infusi nell’organismo e amplificano il potere drenante, detox e rimineralizzante che già appartiene all’elemento acqua.
A seconda delle diverse ricette e combinazioni, si possono ottenere differenti benefici. La creatività. qui, svolge un ruolo fondamentale: le preparazioni sono davvero infinite e possono accontentare ogni tipo di palato.
La dolcezza naturale di queste acque speciali, ovviamente senza zucchero aggiunto, aiuta anche chi beve poco perché non sente sufficientemente lo stimolo della sete. Dunque, le acque detox possono essere bevande estive ideali anche per bambini e anziani. Una golosità sana e idratante per tutta la famiglia.

fonte: ragusanews

Lascia un commento