Tecnologia, la pandemia fa crescere il divario digitale tra nord e sud del mondo

Secondo quanto emerge da un rapporto Onu, durante l’emergenza sanitaria le vendite dei dispositivi elettronici è calata del 30% nei Paesi a medio e basso reddito, mentre nei Paesi ad alto reddito la flessione è stata solo del 5%. Gli acquisti di computer portatilismartphoneconsole si sono ridotte nei Paesi meno ricchi, mentre sono cresciute in quelli più ricchi

La pandemia ha accentuato il divario digitale tra Nord e Sud del mondo: nei primi tre trimestri del 2020 le vendite dei dispositivi elettrici ed elettronici sono calate del 30% nei Paesi a medio e basso reddito, mentre ha fatto registrare solo una flessione del 5% nei Paesi ad alto reddito. I dati emergono dall’ultimo rapporto redatto dall’Università delle Nazioni Unite (Unu) e dall’Istituto delle Nazioni Unite per la Formazione e la Ricerca (Unitar)

A livello globale, è stato il settore degli elettrodomestici pesanti (come frigoriferi, lavatrici e forni) a far segnare il calo di vendite più consistente, pari al 6-8%, mentre i piccoli dispositivi per l’informatica e le telecomunicazioni hanno fatto registrare solo una riduzione dell’1,4%

Analizzando in dettaglio quest’ultima categoria, emerge come le vendite di computer portatilismartphoneconsole e accessori per i videogiochi siano cresciute a livello globale e nei Paesi ricchi, mentre si sono ridotte nei Paesi a medio e basso reddito.

fonte: skytgcom

Lascia un commento